Artros

Clinica ortopedica


Lascia un commento

Sindrome del tunnel carpale

Kovač

Kovač ime

 

Se gia’ da piu tempo notate il formicolio al pollice, all’indice e al medio, specialmente di notte, e se avete anche problemi mentre guidate, tenete il telefono o il giornale, potrebbe essere una saggia decisione quella di mostrare le vostre mani a un dottore. Potete infatti soffrire della sindrome del tunnel carpale.

Se gia’ da piu’ tempo notate il formicolio al pollice, all’indice e al medio, specialmente di notte, e se avete anche problemi mentre guidate, tenete il telefono o il giornale, potrebbe essere una saggia decisione quella di mostrare le vostre mani a un dottore. Potete infatti soffrire della sindrome del tunnel carpale.

Il polso e’ la parte di passaggio dall’avambraccio alla mano. In senso stretto ci immaginiamo di solito una articolazione molto complessa composta da ossa e legamenti, in senso ampio invece tra questo relativamente stretto passaggio dall’avambraccio alla mano percorre anche un’insieme di tendini, vene e nervi tutti molto vicini uno all’altro. Il polso, il quale e’ dalla parte inferiore formato dalle ossa carpali e dalla parte superiore dal legamento robusto del carpo, il quale e’ il “tetto” di questo tunnel, e’ per questo chiamato il tunnel carpale.

La sindrome del tunnel carpale

La sindrome del tunnel carpale e’ causata dal aumento della pressione sul nervo mediano nel polso. E’ la compressione del nervo periferico piu’ frequente. I sintomi tipici sono intorpidimento, formicolio e dolore nell’avambraccio, nella mano e nelle dita. Nel polso si trova un’area chiamata tunnel carpale. I nove tendini flessori delle dita e il nervo mediano passano dall’avambraccio alla mano tramite il tunnel carpale. La sindrome del tunnel carpale si verifica quando in questo stretto spazio per cause diverse la pressione sul nervo mediano aumenta. Quando il nervo non riesce a trasmettere gli stimoli si verificano vari sintomi.

zapestje

Pressione sul nervo aumentata

 

Un’aumentata pressione sul nervo piu’ frequentemente causa il gonfiore delle membrane dei tendini flessori delle dita, che sono stretti nel tunnel carpale. L’infiammazione di questo tipo o tenosinovite puo’ verificarsi a cause varie, piu’ frequentemente a causa di un continuo carico delle  mani e delle dita cronico. La pressione aumentata o gonfiore causano anche varie condizioni che cambiano l’equilibrio dell’acqua ed elettroliti nel corpo. Nella gravidanza e dopo parto la causa per i sintomi della sindrome del tunnel carpale puo’ essere il trattenimento d’acqua nel corpo, dopo parto questi di solito svaniscono. La sindrome del tunnel carpale puo’ causare anche problemi con la tiroide, diabete, artrite reumatoide, artrite di Lyme o tenosinovite e condizioni anatomiche cambiate dopo diverse lesioni o fratture nell’area del polso.

nervo mediano

 

zapestjeII

Il primo segno e il formicolio nelle dita

I sintomi piu’ frequenti sono formicolio, intorpidimento o dolore, oppure la combinazione di questi. Intorpidimento e formicolio si verificano nel pollice, indice, medio e anulare. Di solito i sintomi sono piu’ intensi alla notte, possono verificarsi anche in attivita’ quotidiane come guidando l’automobile, leggendo il giornale ecc. Gradualmente diminuisce la forza di presa e aumenta la sensazione di impaccio delle dita. Nello stato avanzato i pazienti subiscono una perdita di ogni forma di sensazione nelle dita, compare l’atrofia dell’eminenza thenar e la presa a pinza e’ colpita.

zapestjeIII

Per la diagnosi e’ importante un’anamnesi dettagliata del modo di uso e carico delle mani e di possibili malattie o lesioni  precedenti. Nell’esame clinico possono mostrarsi segni di tenosinovite oppure, in stati avanzati, atrofia dell’eminenza thenar. Se nell’anamnesi c’e’ una lesione o usura dell’articolazione, a volte si esegue la radiografia del polso. Altre malattie connesse con la sindrome del tunnel carpale vengono controllate con i test di laboratorio. La diagnosi e’ in fine confermata con l’esame elettromiografico – EMG.

 

Trattamento con diminuzione di carico

I sintomi possono essere alleviati senza un’operazione. Prima si deve riconoscere e trattare le possibili malattie sistemiche concomitanti e cambiare i modi di carico delle mani. Allo stesso tempo raccomandiamo di usare una ortesi per il polso nella posizione neutra nella quale la pressione sul nervo nel tunnel e’ minore. Le ortesi alleviano significativamente i sintomi notturni.

Se i sintomi sono gravi e nonostante il fatto che le misure conservative non calmano la situazione, raccomandiamo il trattamento operatorio. Nell’operazione tagliamo il legamento – il “tetto” di questo tunnel – e con questo facciamo spazio al nervo mediano e diminuiamo la pressione sul nervo. I tipi di operazione possono essere differenti, di solito si tratta di una piccola incisione circolare sopra il tunnel carpale.

L’operazione in breve tempo elimina i sintomi sgradevoli del formicolio e l’intorpidimento delle dita. I sintomi motrici come agilita’ delle dita e forza possono correggersi per piu’ mesi, questo dipende dal grado di danno al nervo.

metelko izjava

 Tratto dalla rivista Movimento, edizione speciale

Artros